Parte del complesso aziendale di Santo Stefano è stata adibita a museo di archeologia industriale.

Previo appuntamento è possibile visitare le antiche cantine, il vecchio frantoio, i locali in cui venivano trasformate le olive da tavola e quelli destinati alla lavorazione dei tabacchi.

Durante la visita si possono ammirare, oltre alla bellissima ed imponente struttura architettonica, le antiche attrezzature per la vinificazione, per l’estrazione dell’olio e per la trasformazione delle olive da tavola.

Nel museo è esposta anche una discreta collezione di bottiglie, di latte, di casse e cartoni, utilizzati tra il XIX ed il XX secolo, per la commercializzazione dei prodotti delle Grandi Tenute Pavoncelli.

Non di rado, i suggestivi ambienti dell’azienda Santo Stefano, con gli attigui oliveti, vengono scelti come location per la realizzazione di eventi culturali, documentari e filmati, tra cui, meritevole di menzione, quello realizzato dalla RAI sulla figura del grande sindacalista cerignolano Giuseppe Di Vittorio.