I due tipi di pasta prodotte dalla Cooperativa sono il risultato di due differenti mescole tra l’olio extravergine di oliva e la polpa di olive della varietà Leccino o della varietà Bella di Cerignola.

Le olive destinate alla produzione della pasta, una volta giunte in azienda, vengono cernite e quindi lasciate fermentare in salamoia per almeno otto mesi. Durante questa sosta perdono gran parte dell’amaro.

Dopo di che le olive vengono dissalate e disidratate finché sono pronte per poter essere denocciolate. Tale procedura avviene mediante l’utilizzo di una macchina che consente, attraverso la forza centrifuga, di allontanare i noccioli e di sminuzzare la polpa. Al fine di ottenere la pasta, la polpa viene mescolata con l’olio extravergine di oliva, di produzione propria, ampiamente descritto nel capitolo dedicato all’olio.

La pasta viene poi confezionata in vasetti di vetro, che subiscono un trattamento termico di pastorizzazione. Ciò garantisce al consumatore un prodotto sicuro, con caratteristiche organolettiche, olfattive e visive costanti per un lasso di tempo di ben diciotto mesi.